Speciale Avvento 2012: Catechesi e Carità

Completare ciò che manca
1Ts 3,10
 
GUIDA PER GENITORI E CATECHISTI
PER UN PERCORSO EDUCATIVO ALLA CARITÀ
NEL CAMMINO DI INIZIAZONE CRISTIANA DEI FANCIULLI E RAGAZZI
 
 
PRESENTAZIONE
 
La rinnovata proposta del cammino di Iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi scelta dalla Chiesa di Padova prevede che ci sia maggior unità tra catechesi, liturgia e carità. Quest’ultima è parte integrante dei contenuti, ma anche dello stile della vita cristiana. Dunque si diventa cristiani grazie alla com-prensione teorica e concettuale della carità, ma soprattutto at-traverso la sua pratica e concreta attuazione.
La carità, – come ebbe dire in un’intervista un saggio e maturo operatore Caritas – è la catechesi pratica. Da parte sua anche il vescovo Antonio, sia durante l’Assemblea diocesana, che nelle vi-site pastorali ai vicariati ricorda che: «Nel cammino di iniziazione cristiana oggi occorre mettere in atto una pedagogia di introdu-zione alla vita cristiana in cui tra le componenti principali c’è l’educazione alla carità e alla testimonianza, per una partecipa-zione responsabile alla vita e missione della comunità ecclesiale e civile. Pertanto auspico una maggiore cooperazione tra cate-chisti, operatori della carità e degli altri ambiti pastorali».
Per tali motivi il consiglio pastorale diocesano e il coordinamento pastorale hanno scelto che l’Ufficio per la catechesi e la Caritas diocesana elaborassero insieme una piccola guida per genitori e catechisti pensata in occasione del tempo di Avvento.
Lo stile del lavorare insieme, di mettere in sinergia le sensibilità e le competenze di ognuno è decisamente una direzione sempre più irrinunciabile nella pastorale che deve essere attivata a tutti i livelli: diocesano, vicariale e parrocchiale.
Lo scopo del testo quindi, è quello di far comprendere ai ra-gazzi, attraverso il coinvolgimento dei genitori, dei catechisti, degli operatori Caritas e degli altri operatori pastorali, il signifi-cato, il valore e il fine della carità quale dimensione educativa nel cammino di iniziazione cristiana.
Lo slogan che accompagna l’anno pastorale 2012/2013: “Chiediamo di poter vedere il vostro volto e completare ciò che manca…”, tratto dalla Parola di S. Paolo, ci invita ad imparare a vedere il volto, cercando di andare oltre gli stereotipi e abitudini e ricono-scere dietro a ogni volto, le gioie, le tristezze, le delusioni che spesso sono velate, nascoste e mascherate.
La scelta di accompagnare questo sussidio con le parole: Comple-tare ciò che manca… è stata fatta perché evoca l’idea di una fede che si completa nella carità. A tal proposito, sempre il vescovo Antonio, ci ricorda che: «L’Iniziazione cristiana non si può ridurre alla sola catechesi e neppure solamente alla ricezione dei sacra-menti. Essa deve essere completata con l’amore verso i fratelli, con il praticare le opere di carità e testimoniando i valori cri-stiani».
Per sostenere la proposta non è quindi sufficiente la presenza dei soli catechisti e genitori, ma è fondamentale lavorare con l’ap-porto dell’intera comunità parrocchiale. Per questo è necessario far conoscere il sussidio a tutti i membri del Consiglio Pastorale Parrocchiale in modo che ognuno, nel proprio ambito pastorale, con le proprie possibilità, idee e competenze, possa sostenere il cammino.
L’immagine scelta per la copertina è un ulteriore elemento che racchiude simbolicamente il senso di questa iniziativa: • Il cruciverba mostra alcuni quadratini vuoti, simbolo di ciò che deve essere completato. Le lettere assenti sono all’incrocio delle tre parole, per rimarcare l’esigenza di una pastorale di-versa dai compartimenti stagni e di un cammino di fede che si alimenta di tutte e tre.
• Le parole crociate fanno pensare alle definizioni, e in effetti il primo passo di questa guida è stato il tentare una definizione di Carità. La troverete nell’obiettivo della prima unità fra qual-che pagina. Definizione indubbiamente parziale, ma sicura-mente meritevole di essere proiettata al di là dei falsi sinonimi con cui spesso viene confusa (elemosina, buonismo, …).
• L’immagine delle parole crociate ricorda la sfida dell’inizia-zione cristiana: quella di riuscire a contaminare tra loro: catechesi, carità e liturgia. Una sfida “cruciale” per chi educa alla fede.
• Le parole crociate sono poi un richiamo alla croce di Gesù, che ci ricorda la radicalità della sequela, quella di essere cristiani autentici cioè capaci di testimoniare la croce, vivendo la fede nell’Eucarestia, nella Parola e nella Carità.
• Gli incroci, dentro un cammino, comportano contemporanea-mente rischi e opportunità. E tuttavia gli incroci pur non es-sendo esenti da fatiche e difficoltà, ci permettano di tracciare un percorso che spazia in tutta la complessa e ricca geografia della fede.
 
Sarebbe un peccato fermare il viaggio davanti a un incrocio. La guida vuol essere uno stimolo ai semafori verdi, un invito al punto croce della fede ricamata a più mani, un promemoria che in questa crociera della vita siamo tutti sulla stessa barca, un impegno a lavorare insieme per crescere meglio. Con l’augurio e il desiderio di un fruttuoso utilizzo.
 
don Giorgio Bezze e don Luca Facco
 
 
 
La guida è a disposizione presso la segreteria dell'Ufficio per la Catechesi e la libreria Paoline-Gregoriana di Padova.
 
 
Il lavoro non finisce qui…
 
Durante il periodo di Avvento, per testimoniare una Carità che sa tradursi anche in progetti concreti, tutte le raccolte e collette che saranno realizzate nelle vostre comunità saranno destinate interamente al progetto “Fondo Straordinario di Solidarietà” che cerca di dare sollievo alle storie di disoccupazione della nostra diocesi.
 
 
Vi chiediamo  di mandarci tramite mail all’indirizzo: caricate2012@gmail.com tutto ciò che pensiate possa essere interessante da condividere: attività, percorsi, ma anche bozze, spunti, idee sparse, schemi e presentazioni utilizzate dai vostri gruppi nel tempo di Avvento.
 
Il materiale raccolto sarà utile anche a noi per un eventuale nuovo sussidio da realizzare.
Grazie fin d’ora per la vostra attenzione e collaborazione!
 
 
  
In allegato è possibile scaricare il materiale per il gioco: “Fuori dal Cuore”.
 
Il video con le immagini da proiettare nell'attività “Uno per tutti, tutti per uno”
 
 
 
 
In allegato potete trovare le foto di alcune esperienze vissute nel percorso educativo alla carità proposto da genitori e catechisti nell'Avvento 2012 ai ragazzi dell'Iniziazione cristiana.
 
Grazie a quanti hanno dato e a chi continuerà a dare il loro contributo per arricchire la proposta “Catechesi e Carità”.
 
Ricordiamo il suggerimento “il lavoro non finisce qui…” pubblicato a pagina 55 della guida!
 
 
Grazie ancora per la vostra attenzione e collaborazione!